Home

Trasformazioni Contrattuali in Vista delle Scadenze delle Agevolazioni per le Assunzioni

In virtù dell’approssimarsi della fine dell’anno in corso, si ricorda alle realtà clienti che, in base alle informazioni attualmente in possesso e salvo eventuali novità ad oggi non conosciute, al 31 Dicembre 2023 termineranno ufficialmente due delle più importanti agevolazioni per le assunzioni frequentemente utilizzate negli ultimi mesi, di seguito riassunte:

Tassazione agevolata al 5% delle mance: nuove misure previste per il settore turistico

Tassazione mance

La Legge di Bilancio per il 2023 (Legge n. 197/2022) ha introdotto, mediante i commi da 58 a 62, articolo 1, la nuova tassazione agevolata al 5% sulle mance corrisposte, in contanti o mediante strumenti elettronici, dai clienti ai lavoratori delle strutture ricettive e negli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande di cui all’articolo 5, Legge n. 287/1991, entro un importo massimo del 25% del reddito percepito per i medesimi rapporti di lavoro (ovvero, nei medesimi settori) e riservata ai lavoratori con un reddito imponibile, nell’anno precedente, non superiore a 50.000,00 euro, inteso come reddito totale di lavoro dipendente percepito (a prescindere dal settore) comprensivo anche delle mance, siano esse state assoggettate a tassazione ordinaria o separata.

Bonus carburante per l’anno 2023: scopri come fronteggiare il caro benzina

carburante

Com’è noto il caro carburanti, anche dopo la pausa estiva, non accenna a diminuire riportando in auge la necessità, da parte del datore di lavoro, di ipotizzare misure che possano agevolare i propri lavoratori cercando di diminuirne i relativi costi di spostamento.
Mentre il Governo è allo studio in queste settimane per quanto riguarda una nuova agevolazione specifica soprattutto per le famiglie a basso reddito, pare senz’altro utile ricordare che già da inizio 2023 è in vigore e risulta pienamente operativa un’altra misura, ovvero il c.d. “Bonus Carburante” introdotto dal Decreto-legge n. 5/2023 e convertito con la Legge 10 Marzo 2023, n. 23 di cui, di seguito, si riassumono le caratteristiche più importanti nonché le varie indicazioni operative.

Scopri quali sono i vantaggi di erogare i buoni pasto

erogazione buoni pasto

Il ricorso ai buoni pasto (ticket restaurant) costituisce una soluzione vantaggiosa sia per i datori di lavoro sia per i dipendenti: consente, infatti, di riconoscere a questi ultimi un incremento reddituale in natura, entro certi limiti, detassato mentre i relativi costi sono integralmente deducibili per il datore di lavoro.

I buoni pasto possono essere erogati dal datore di lavoro ai dipendenti, sia con contratto part-time, sia full-time sia in smart working (risposta a interpello 22 febbraio 2021, n. 123). Inoltre, possono essere erogati anche ai soggetti con rapporti di collaborazione.